Piazza Municipio 1 | I-39031 Brunico
E-mail: info@comune.brunico.bz.it
Posta elettronica certificata: bruneck.brunico@legalmail.it
Tel.: +39 0474 545 454
P.IVA: 00435110218

Brunico si veste di nuova luce

Entro la fine dell’anno tutta Brunico si vestirà di nuova luce e raggiungerà dunque uno degli obiettivi che la città si era posta in occasione del conferimento dell’European Energy Award Gold nel 2014.

prima - dopo, esempio via Riscone
Zoomprima - dopo, esempio via Riscone

“Il progetto luce della Città di Brunico è improntato sul risparmio energetico, sull’ottimizzazione energetica, sull’efficienza energetica e sulla tutela dell’ambiente”, ha affermato il sindaco Roland Griessmair alla conferenza stampa martedì 9 maggio, in cui ha illustrato i dettagli del cosiddetto “progetto luce” della Città di Brunico insieme all’ing. Norbert Kosta dell’Azienda Pubbliservizi e l’ing. Hannes Oberhammer del comune.

Impressionanti i numeri forniti dall’ing. Kosta: nelle 170 vie del territorio comunale di Brunico complessivi 2.800 punti luce individuali vengono trasformati in led, di cui 1.600 sono già stati cambiati. Il risparmio energetico medio realizzato grazie allo sostituzione delle vecchie lampade è pari al 50%, ha informato Kosta, in alcune zone il risparmio è addirittura più alto, come in zona industriale ovest, dove ci si arriva ad un risparmio del 67%. La completa realizzazione del progetto luce, elaborato dallo studio Lichtraum2 di Appiano, costerà 3.000.0000 euro. Attualmente si sta lavorando a San Giorgio ed in via Stegona, dopo si procederà in via Michael Pacher e sui Bastioni. In autunno sarà la volta di Riscone. “Il nostro obiettivo è quello di garantire un’illuminazione migliore e più efficiente consumando la metà dell’energia e di ultimare i relativi lavori entro la fine dell’anno”, ha sottolineato Kosta.

La regolazione individuale dell’intensità della luce, la riduzione dell’intensità nelle ore notturne nonché l’illuminazione mirata di punti strategici contribuiscono anche a ridurre al minimo il fenomeno dell’inquinamento luminoso, ha informato l’ing. Oberhammer. “La luce dà sicurezza e crea atmosfera. Pertanto abbiamo scelto una luce a led bianco caldo. In certe occasioni speciali sarà inoltre possibile tingere di luci colorate i monumenti della città”, ha affermato il sindaco, che ha anche ricordato che i nuovi corpi illuminanti che saranno realizzati lungo i Bastioni si ispirano ai piatti dei giocolieri, che in occasione del Raduno dei giocolieri, la European Juggling Convention, nel 2015 erano onnipresenti nella nostra città e hanno portato tanta allegria.

  • Porta delle Orsoline

    Zoom Porta delle Orsoline

  • Bastioni

    Zoom Bastioni

  • Stele mariana

    Zoom Stele mariana

  • Città alta

    Zoom Città alta

  • Chiesa parrocchiale

    Zoom Chiesa parrocchiale