Piazza Municipio 1 | I-39031 Brunico
E-mail: info@comune.brunico.bz.it
Posta elettronica certificata: bruneck.brunico@legalmail.it
Tel.: +39 0474 545 454
P.IVA: 00435110218

UFO. Lavoro prezioso in un ambiente curato

Nel 2000 il centro giovanile e culturale UFO ha aperto i battenti e sin d’ora è una componente fissa della vita sociale e culturale di Brunico.

Davanti all'ingresso principale
ZoomDavanti all'ingresso principale

“Dopo 17 anni abbiamo visto che i piccoli interventi di riparazione non sono più sufficienti per la manutenzione dell’edificio, che necessitava di un risanamento più ampio”, ha raccontato Gunther Niedermair, responsabile dell’UFO, che martedì 8 agosto ha invitato ad una visita della struttura.
L’amministrazione comunale si è sempre dimostrata aperta nei confronti delle esigenze del centro, ha affermato Niedermair, cha ha ringraziato il sindaco Roland Griessmair, l’assessora ai giovani Ursula Steinkasserer ed il geom. Umberto Olivotto per il grande sostegno sia dal punto di visto finanziario che operativo. Nel corso del risanamento era proprio il geom. Olivotto a trovare soluzioni tecniche sostenibili e di alta qualità. Ha rimediato anche ai difetti che sono verificati solo nel corso dei lavori. I costi complessivi dei lavori ammontano a circa 100.000 euro.
Il sindaco Griessmair e l’assessora Steinkasserer hanno ribadito l’importanza del lavoro all’UFO a favore dei bambini e ragazzi. La prevenzione occupa un ruolo di primaria importanza nel campo del lavoro giovanile, all’UFO si aprono nuove prospettive anche per giovani che stanno vivendo situazioni difficili e di disagio. “I miei complimenti per il vostro lavoro prezioso”, ha detto il sindaco, “ed anche per la cura del centro che si è un punto di riferimento fisso nella vita di numerosi bambini e ragazzi ed anche un luogo di cultura.” Ne sono la prova i 25.000 visitatori che si contano ogni anno all’UFO. Anche l’assessora ha confermato che all’UFO si trasmette ai bambini e ragazzi quanto siano importanti e quanto sia importante lavorare insieme ad un progetto comune e dare così un contributo prezioso per la collettività.

I lavori di ristrutturazione
Danno all’occhio i numerosi posteggi per le biciclette realizzate presso l’ingresso principale in via Ville del Bosco. I posto sono sfruttati molto bene, conferma Niedermair, che nelle serate del cinema all’aperta ha contato oltre 100 bici. Davanti all’ingresso è stato anche realizzato un parcheggio per disabili. La pavimentazione è stata rinnovata in diversi punti del centro, tra l’altro anche sulla terrazza davanti al “Jugendtreffpunkt”, che è una specie di salotto all’aperto.
Sotto la tribuna è stato realizzato un deposito, molto importante per gestire meglio le tante attività offerte dall’UFO con i relativi materiali ed impianti.
L’accesso allo skatepark è stato migliorato e funge da collegamento diretto con il vicino centro sociale Trayah, i cui abitanti sono ospiti molto graditi dell’UFO. Ed infine anche gli accessi ai locali prova ora sono privi di barriere architettoniche.  

Sulla foto sotto da sinistra: il sindaco Roland Griessmair, l'assessora Ursula Steinkasserer, geom. Umberto Olivotto, Alexander Niederkofler e Gunther Niedermair dell'UFO.

  • Barrierefreie Verbindung zum Sozialzentrum Trayah

    Zoom Barrierefreie Verbindung zum Sozialzentrum Trayah

  • Sulla terrazza davanti al "Jugendtreff"

    Zoom Sulla terrazza davanti al "Jugendtreff"