Piazza Municipio 1 | I-39031 Brunico
E-mail: info@comune.brunico.bz.it
Posta elettronica certificata: bruneck.brunico@legalmail.it
Tel.: +39 0474 545 454
P.IVA: 00435110218

La Polizia Locale informa: monopattini elettrici

I monopattini con azionamento elettrico sono diventati un mezzo di trasporto popolare.

l

Sono silenziosi, rispettano l'ambiente, economicamente convenienti nei consumi e rappresentano una buona soluzione soprattutto per i pendolari che in città vogliono spostarsi velocemente da o verso il posto di lavoro. Ma anche studenti scelgono sempre di più questo mezzo di trasporto.
Mentre in passato la tendenza era orientata più verso i monopattini scooter classici con azionamento elettrico, recentemente si incontrano piccoli motorini elettrici con un comodo sedile.

Tuttavia i venditori e i proprietari di questi veicoli devono porsi una domanda: l’utilizzo di questi monopattini elettrici ecologici è consentito sulle strade pubbliche? Leggete qui quali caratteristiche deve avere un monopattino elettrico per poter essere utilizzato nelle strade pubbliche e su quali strade e percorsi si può circolare.
Secondo il Codice della Strada italiano, il mezzo deve essere progettato in modo tale che il motore non superi la potenza di 1 KW e la velocità massima non può essere superiore a 6 km/h. Lo stesso regolamento si applica anche ai cosiddetti "hoverboard" e agli scooter con motori a combustione. Solo se vengono rispettate queste condizioni, tali dispositivi non sono considerati veicoli e sono equiparati a carrozzine elettriche o giocattoli elettrici. Questi possono circolare sulle piste pedonali e sui marciapiedi a passo d’uomo, a condizione che non rechino pericolo e intralcio ai pedoni. È vietato condurre questi monopattini elettrici su strade o piste ciclabili.

Ma attenzione: molti scooter elettrici raggiungono velocità molto più elevate. Con questi non è consentito guidare su strade e piazze aperte al pubblico, ma solo su un terreno privato recintato e non accessibile. Per chi guida in luogo aperto al pubblico, secondo le norme di circolazione stradale, sono previste le stesse sanzioni elevate per la guida di un ciclomotore senza targa, senza assicurazione di responsabilità civile, senza casco o senza patente di guida. Inoltre, è previsto il sequestro del mezzo.